L’affascinante versatilità degli specchi

Gli specchi sono più che semplici riflessi.

L’affascinante versatilità degli specchi: raddoppiano gli spazi, illuminano e decorano. La moltitudine di forme, stili e colori in cui sono disponibili permettono di soddisfare qualsivoglia personalità e gusti. Uno specchio è una porta verso un mondo parallelo, il quale riflette, indipendentemente dallo spazio di cui disponiamo, la vastità del nostro mondo interiore.

 

Per cominciare, ci sono due regole base che vanno rispettate:

  • Affinché la stanza paia più grande, lo specchio va disposto sulle pareti lunghe. La dilatazione dello spazio sarà immediata. Al contrario, se collocato su quelle corte, lo specchio produrrà un effetto visivo di allungamento della stanza.
  • Per conferire luminosità alla stanza, lo specchio va collocato di fronte ad una fonte luminosa.

 

Come corollari alle due regole generali, si può anche considerare che:

– Negli ambienti più angusti, gli specchi a filo pavimento dilatano gli spazi e creano interessanti effetti ottici.

– Se la finestra ha dimensioni considerevoli, è preferibile uno specchio piccolo. Sarà così evitato un eccessivo bagliore. L’alternativa consiste nel posizionare lo specchio sulla parete perpendicolare alla finestra.

 

Il consiglio giusto per ogni spazio.

Come in ogni disciplina, anche nell’arte di posizionare uno specchio esistono consigli specifici per ogni stanza della casa. Ecco cosa suggeriscono gli esperti:

in un ingresso buio lo specchio va valorizzato da una fonte di luce. Una Lampada, un faretto o un’applique andranno benissimo. Di grande effetto sono le cornici retro-illuminate.

In un corridoio lungo e stretto, uno specchio sulla parete lunga raddoppia lo spazio. In un corridoio corto, sulla parete di fondo, allunga lo spazio.

Originale ed elegante è la scelta del movimento sulla parete lunga. Con una composizione di piccoli specchi, a guisa di mosaico.

In camera da letto, che siano posizionati in verticale, o in orizzontale, è sconsigliata la disposizione degli specchi di fronte al letto.

Nel bagno, lo specchio svolge principalmente una funzione pratica ed è sempre collocato al di sopra del lavabo. La luce non deve essere direzionata verso lo specchio, per evitare riverberi. Per dilatare l’ambiente, lo sviluppo orizzontale lungo tutta la parete del lavabo è una buona soluzione. Per ottenere un gioco di riflessioni all’infinito, è sufficiente rivestire la parete d’angolo sopra la vasca.

In salone, se è presente un camino, uno specchio soprastante compenserà la scarsa illuminazione e, contemporaneamente, la luce riflessa delle fiamme renderà più luminoso l’intero l’ambiente.

1 pensiero su “L’affascinante versatilità degli specchi

I commenti sono chiusi.