Immobiliare online: come incrementare la visibilità delle agenzie

Immobiliare online: come si fa ad incrementare la visibilità delle nostre agenzie e sfruttare al meglio le potenzialità della Rete?

Il mondo digitale offre opportunità incredibili, basta a volte applicare una giusta strategia per massimizzare la propria presenza.

Creare un sito web ottimizzato

Il punto di partenza è la creazione di un sito web ottimizzato.

Il sito è la pagina di atterraggio a cui dobbiamo far arrivare i nostri clienti potenziali. E allora dobbiamo costruirlo in modo coerente. Come?

  • Le immagini sono importanti: oltre il 90% dei siti più visitati utilizza immagini professionali, coerenti con lo scopo, ottimizzate per il web. Bisogna dire basta alle solite immagini “stock” prese a caso dalla Rete e compiere un minimo di investimenti per archivi utili alla causa
  • Quasi il 40% dei navigatori da smartphone (o periferiche mobili in genere) lamenta problematiche nel visitare un sito: occorre che il vostro sia mobile-friendly, ossia ottimizzato per la fruizione da mobile. Ricordate che il traffico è sempre meno desktop.
  • Il 40% degli utenti abbandona la visualizzazione di un sito se questo ci mette più di 3 secondi per caricarsi: ecco perché è importante costruire ambienti digitali ottimizzati.
  • Puntate forte sui contenuti, non solo quelli “statici”: l’81% degli utenti preferisce siti dove può leggere contenuti aggiornati e in linea con le proprie necessità

 

Posizionare il sito sui Motori di Ricerca

Ovviamente non basta avere un sito web “ben costruito” ma occorre posizionarlo al meglio sui Motori di Ricerca. Dobbiamo conoscere e praticare al meglio (avvalendoci magari di professionisti) la cosiddetta SEO. SEO è l’acronimo inglese per Search Engine Optimization e definisce tutte le attività di ottimizzazione di un sito web volte a migliorarne il posizionamento nei risultati organici dei motori di ricerca.

Da circa 4 anni Google ha fatto sì che il proprio algoritmo privilegi i siti costruiti per il Mobile. Questo è un elemento ulteriore da tener presente quando si progetta un ecosistema digitale.

Ci sono però altre variabili che vanno studiate, ed in primis dobbiamo considerare le cosiddette parole chiave o keyword. L’utente, infatti, naviga utilizzando delle chiavi di ricerca: intercettare il nostro target attraverso le giuste keyword ci pone in posizione di assoluto vantaggio.

Dobbiamo porci queste domande:

  • Che cosa cercano realmente i nostri utenti-target sul web?
  • Quali sono le problematiche che cercano di risolvere?
  • Che linguaggio utilizzano?
  • Chi sono i miei competitor?

Rispondendo a queste domande avremo una lista di parole chiave utili al nostro posizionamento.

Attenzione sempre a non esagerare: Google non tollera l’uso eccessivo di keyword e potrebbe pensare che stiamo facendo spam.

Esistono poi strumenti digitali gratuiti che possono aiutarci nell’identificazione delle nostre parole chiave come Google Trends, Moz, Serpstat, Exponea.

 

Privilegiare contenuti originali e di qualità

Il marketing digitale si poggia fortemente su contenuti originali e di qualità. Non basta infarcire un sito immobiliare di annunci tutti uguali, bisogna creare valore a vantaggio degli utenti che cercano informazioni online.

La scrittura stessa di un annuncio va calibrata e strutturata in modo da essere ottimizzata per il web e per la ricerca degli utenti. Meglio privilegiare testi brevi, selezionare parole chiave specifiche, cercare di differenziare gli annunci, utilizzare immagini di qualità e attribuire loro il tag ALT (che aiuta nel processo di ricerca, vedremo in un post successivo come fare).

 

Ottenere links

Per incrementare la visibilità delle nostre agenzie in modo organico (senza necessariamente investire in pubblicità come Google Ads) dobbiamo lavorare affinchè altre realtà digitali ci linkino. Parliamo di backlinks quando altri siti citano il nostro attraverso un collegamento ipertestuale. Il lavoro alla base di questa attività si chiama Digital PR, e si situa al punto di tangenza tra SEO e Pubbliche Relazioni. Interviste con altri operatori immobiliari, la pubblicazione di notizie riguardanti la nostra attività, la divulgazione di dati immobiliari relativi alla nostra “zona”, tutto collabora alla creazione di link e menzioni strutturate.

 

Utilizzare i social media

I social media sono un altro mezzo potente per incrementare la visibilità delle nostre agenzie. Approfondiremo meglio anche questo aspetto in altri contributi successivi sul nostro Magazine. Qui ribadiamo l’importanza della creazione di una “conversazione” digitale con i nostri utenti potenziali che sia davvero multicanale e che porti valore. Non basta, infatti, postare in modo indiscriminato annunci senza arricchire la medesima comunicazione con dettagli, utilità, informazioni, contenuti. Facebook è certamente il social al momento più utilizzato dagli agenti immobiliari ma altre piattaforme andrebbero “indagate” e testate.

 

Google Ads per la promozione immobiliare

Oltre al trattamento “organico” dei contenuti, possiamo utilizzare strumenti “a pagamentto” come Google Ads che ci permettono la pubblicazione di inserzioni pubblicitarie sul motore di ricerca. Anche in quel caso dovremo studiare e selezionare parole chiave ad hoc per portare traffico al nostro sito o ad una pagina creata ad hoc (definita “landing page” o pagina di atterraggio). Google ads potrà essere uno strumento molto utile e performante anche in chiave “localistica” aiutandoci a promuovere la nostro attività in un luogo geograficamente circoscritto.

 

Utilizzare al meglio i portali immobiliari: il caso Vivoqui.it

I portali immobiliari fanno parte del marketing mix immobiliare. Dobbiamo iniziare, però, a ragionare in modo diverso e utilizzare strumenti davvero innovativi, come il nuovo Vivoqui.it.

Vivoqui allarga gli orizzonti e avvicina domanda e offerta, attraverso un motore di ricerca “familiare” e innovativo che abbina le disponibilità economiche degli utenti con l’esigenza di acquisto di un immobile. La ricerca e la proposizione dei risultati di ricerca avviene per rata di mutuo e non più per prezzo finale.

Vivoqui rappresenta una grande opportunità per gli operatori immobiliari, i quali potranno pubblicare i propri annunci con un format di vendita più accattivante, un modello vincente già sperimentato con successo in altri ambiti. Con il metodo Vivoqui ci saranno maggior opportunità di portare a termine una compravendita.