Locazione: nuovo accordo territoriale per Torino

E’ tempo di un nuovo accordo territoriale per Torino sul fronte della locazione.
La città piemontese è una delle poche realtà ad aver attivato sul territorio nazionale iniziative focalizzate alla promozione e alla diffusione dei contratti di locazione convenzionati. Tutto questo grazie ad accordi con le associazioni di proprietari, di inquilini e di operatori immobiliari.
Un vero accordo quadro ed interdisciplinare che è ufficialmente partito dal primo gennaio 2018 e che sancisce i valori minimi e massimi dei canoni di locazione sui contratti agevolati.
Tale agreement consente l’affitto temporaneo a studenti universitari o a chiunque abbia bisogno di un tetto per un periodo limitato nel tempo e contestualmente garantisce sgravi e vantaggi fiscali ai proprietari “dal buon cuore” come ad esempio la cedolare secca al 10% o l’IMU ridotta al 4.31%.
Molto attivo in tal senso è StessoPiano (www.stessopiano.it), progetto condotto dal Programma Housing della Compagnia di San Paolo e gestito dalla Cooperativa DOC e che promuove la coabitazione giovanile favrendo l’incontro tra studenti e giovani lavoratori in cerca di una sistemazione abitativa e proprietari di appartamenti.
Proprio giovedì scorso si è tenuto un incontro alla residenza temporanea Luoghi Comuni di Porta Palazzo a Torino dove StessoPiano, in collaborazione con UPPI, Unione piccoli proprietari immobiliari, ha illustrato i contenuti e le modalità del nuovo accordo triennale.
StessoPiano è un servizio che promuove la coabitazione e che dal 2008 facilita l’incontro tra studenti e giovani lavoratori tra i 18 e i 35 anni alla ricerca di una stanza o un appartamento in condivisione e i proprietari di alloggi a Torino.
StessoPiano offre ai proprietari un Fondo di garanzia che tutela da eventuali morosità e danni fino a 3.000 euro e l’accompagnamento per tutta la durata della locazione: una sicurezza importante che mette quindi d’accordo tutte le parti in causa facendo peraltro del bene.
StessoPiano, tra i propri servizi, si adopera con la consulenza di professionisti per la scelta del tipo di contratto e il canone di locazione, valutando le agevolazioni fiscali previste dall’Accordo territoriale della città di Torino.
Nel 2017 (fonte: ufficio studi Tecnocasa) i canoni di locazione a Torino hanno fatto registrare un aumento dell’1,2% dei canoni dei bilocali ed un calo dello 0,1 e dello 0,6% rispettivamente per bilocali e trilocali.
I canoni medi mensili si attestano su 260 € per il monolocale, 360 € per il bilocale e 460 € per il trilocale. L’analisi dei contratti di locazione stipulati dalle agenzie Tecnocasa evidenzia che il 56% lo fa per motivazioni abitative, il 32,7% per causa di lavoro e l’11,3% per motivi di studio. Interessante il dato che registra il 64,5% dei contratti a canone concordato.
Per restare sempre aggiornati sulle novità e sugli alloggi in vendita o in affitto a Torino (e in tutta Italia) basta comunque consultare il nostro portale www.vivoqui.it.