Casa domotica: tutto ciò che devi sapere

Qualche settimana fa, abbiamo parlato della possibilità di installare delle prese WIFI per donare ai nostri elettrodomestici un tocco d’intelligenza in più. Si tratta di un piccolo passo per poter trasformare il nostro appartamento in una casa domotica. Installare una presa WIFI è abbastanza semplice e i costi sono davvero contenuti. Ma se parliamo di interventi più cospicui cominciano a balenare nella nostra mente migliaia di domande che meritano una risposta.

Che cos’è la domotica?

La domotica altro non è che la scienza che si occupa di studiare tutte quelle tecnologie atte a migliorare la qualità della vita nelle abitazioni o in generale in tutte quelle strutture atte a ospitare persone. Si tratta di una scienza giovane che negli ultimi anni è stata partecipe di un grandissimo sviluppo. Questo ha portato all’abbassamento dei costi e soprattutto alla miglioria delle sue applicazioni.

Lo scopo principale della domotica è quindi quello di:

  • Migliorare la sicurezza dell’abitazione (evitando dispersioni energetiche o cortocircuiti)
  • Ridurre i costi di gestione.
  • E in generale migliorare la qualità della vita.

Cosa posso gestire in una casa domotica?

Con una Smart House hai la possibilità di gestire praticamente tutte le apparecchiature collegate alla rete elettrica, come: punti luce, l’impianto di riscaldamento, il sistema di allarme, tutti gli elettrodomestici, le tapparelle, ecc.

Le possibilità applicative sono praticamente infinite ma cerchiamo di fare qualche esempio.

Regolare a zone il sistema di riscaldamento

Non tutte le stanze vanno riscaldate allo stesso modo e nello stesso frangente di tempo. In cucina, ad esempio, non è necessario mantenere il sistema di riscaldamento alla stessa potenza del soggiorno, poiché in questa stanza sono generalmente presenti altre fonti di calore, come i fornelli, che contribuiscono ad aumentare la temperatura. Attraverso una casa domotica, avrai la possibilità di controllare il sistema di riscaldamento regolando la potenza a zone. Questo ti permetterà di risparmiare diverse centinaia di euro sulla tua bolletta.

Potrebbe interessarti anche dispersione di calore: come evitarla in casa per risparmiare.

Visualizzare i consumi

Un’applicazione che avevamo già visto, ma che sicuramente ti aiuterà a risparmiare mantenendo sotto controllo i tuoi consumi. Tutti i sistemi domotici hanno la possibilità di controllare i consumi. Questo ti consentirà di scovare eventuali dispersioni energetiche prevenendo malfunzionamenti e bollette della luce troppo alte.

Gestione automatica dell’illuminazione

Potrai decidere di spegnere o accendere le luci in base alla presenza o meno di persone nella stanza e in rapporto alla qualità della luce ambientale proveniente dalle finestre. Inutile investire sull’acquisto di lampadine a risparmio energetico se non si riesce a sfruttare intelligentemente l’accensione e lo spegnimento di quest’ultime.

Evitare black-out da sovraccarico

Una casa domotica è in grado di controllare gli apparecchi elettronici che vengono collegati alle prese, gestendo quest’ultimi affinché il carico sulla rete elettrica non superi i limiti consentiti. Prima di un qualsiasi blackout, la centralina provvederà a staccare momentaneamente un elettrodomestico

Quando domotizzare il tuo appartamento?

Non esiste una risposta univoca a questa domanda, sicuramente la soluzione che ti permette di essere più creativo è quella di domotizzare un appartamento durante le fasi di costruzione. Potendo intervenire direttamente sul progetto elettrico, le soluzioni che si possono venire a creare sono praticamente infinite. Se possiedi già un appartamento, puoi comunque decidere di intervenire sull’impianto elettrico durante una fase di ristrutturazione, in questo modo non solo doterai il tuo immobile di un’intelligenza artificiale, ma potrai aumentarne il valore.

Quali sono i vantaggi di una casa domotica?

Fin qui, abbiamo visto quali possono essere le applicazioni e quali migliorie quest’ultime comportino, ma non ci siamo soffermati troppo sui reali vantaggi che una casa domotica è in grado di offrire. Ricordando che la domotica ha come obbiettivo quello di migliorare la vita delle persone, i vantaggi che è in grado di offrirci sono davvero tanti.

  • Gestione dei consumi intelligente: evitando gli sprechi energetici tanto dal sistema di riscaldamento quando da quello elettrico. In questo modo faremo del bene a noi stessi e all’ambiente. Da questo punto di vista, si tratta sicuramente di una soluzione Green.
  • Controllo a distanza: permettendoci di spegnere le luci, attivare gli elettrodomestici, accendere il riscaldamento anche a chilometri di distanza da casa.
  • Migliorare l’accessibilità: se in casa sono presenti persone con disabilità, la domotica è in grado di aiutarle a compiere operazioni che altrimenti richiederebbero l’aiuto di qualcuno.
  • Aumento dei confort: trovare la casa calda, evitare di dover accendere o spegnere le luci al nostro passaggio, chiudere automaticamente tutte le tapparelle di casa prima di uscire attraverso un solo pulsante. Insomma a livello di confort la nostra abitazione ne risentirà in meglio permettendoci di risparmiare tantissimo tempo.
  • Aumentare il valore dell’immobile: in caso di vendita, avere una casa domotizzata ti permetterà di piazzarla ad un prezzo maggiore. Ricordati che stai pur sempre offrendo dei benefici non proprio irrilevanti.

Quanto costa domotizzare una casa?

Arriviamo alla nota dolente? Non per forza. Negli ultimi anni lo sviluppo tecnologico ha permesso di produrre sistemi sempre più accessibili a un pubblico trasversale. Difficile fare una stima anche solo approssimativa di quali siano i costi necessari per avere una casa domotica. Dipende da tantissimi fattori e dalle esigenze di ognuno. L’unico consiglio veramente valido è quello di valutare più preventivi affidandosi comunque a professionisti seri. Su internet si trovano diversi siti di fai da te, che ti promettono di guidarti nell’installazione di sistemi economici. Si tratta di soluzioni rischiose (se non sai dove mettere le mani) anche perché stiamo parlando di modifiche all’impianto elettrico della tua abitazione.

Casa domotica con Arduino

Se pensi di essere abbastanza bravo con l’elettronica e l’informatica e davvero sei conscio di quello che stai per fare, puoi valutare di domotizzare il tuo appartamento attraverso Arduino. Si tratta di una scheda programmabile a cui è possibile collegare diversi sensori. Una soluzione per appassionati che hanno voglia di fare tutto da soli. Su internet si trovano tantissimi tutorial che ti spiegano passo, passo, quali sensori acquistare e come programmarli.

Avere una casa domotica sta diventando il sogno di diverse persone che hanno finalmente scoperto gli incredibili vantaggi che questo comporta: tanto a livello di confort quanto a livello di consumi e quindi risparmio energetico. Si tratta di un investimento che ha sicuramente il suo costo e va valuta insieme ad un professionista esperto ma che spesso risulta conveniente. Soprattutto per le abitazioni di nuova costruzione per cui è più semplice intervenire.