Immobiliare sempre più su: anche i prezzi aumentano

Mancava solo questo dato in un contesto ormai più che positivo che vede l’immobiliare sempre più su: anche i prezzi ora aumentano, e la circostanza non è banale per niente.

Secondo i dati dell’Agenzia delle Entrate, rielaborati dal Gruppo Tecnocasa (www.tecnocasa.it), il primo trimestre del 2018 ha visto un incremento del mercato immobiliare del 4.3% medio nazionale rispetto allo stesso periodo del 2017, con Bari e Napoli al top della classifica (rispettivamente +13.1% e +11.8%).

Nel 2018 è previsto un amento dei prezzi con valori tra lo 0 e il 2%. Nel 2017 erano stati mediamente stabili, con i capoluoghi di provincia a meno 2% e l’hinterland dei grandi centri a meno 2.7%.

Ottimi i dati dei mutui immobiliari, che nell’ultimo trimestre 2017 hanno toccato quota 313,519 miliardi, in crescita del 3% rispetto al trimestre precedente e molto vicini al valore massimo, raggiunto nel 2011, di 313,864 miliardi (dati Bankitalia).

Il mattone va a gonfie vele a Bologna (+4,9%), poi a Milano (+3,5%), Firenze (+2,1%), Verona (+1,9%), Napoli e Palermo (+0,7%).

Nel 2017 la domanda è stata sempre più pressante, l’offerta in diminuzione, con l’investimento che è tornato a recitare un ruolo importante visti i rendimenti possibili (4.9% annuo lordo).

Anche il mercato delle locazioni mostra il segno più, stimolato molto dalla ripresa nel campo turistico.

Cosa ci si aspetta nel 2018 in termini di compravendite?

Sempre secondo i dati Tecnocasa, le vendite dovrebbero crescere tra il 2 e il 4%. Il trilocale sarà ancora la tipologia immobiliare più richiesta, seguita dal bilocale.

Si prevede una diminuzione ulteriore dei tempi di compravendita.

L’incontro tra offerta e domanda sarà sempre più facile e facilitata da una politica di valutazioni immobiliari sempre più sensata e coerente.

Ad oggi i tempi sono questi: 141 giorni nei grandi centri, 162 nell’hinterland, 167 nei capoluoghi.

L’utilizzo di strumenti di marketing più affinati e innovativi non potrà che portare valore aggiunto in questo scenario di nuovo positivo.

Strumenti come www.vivoqui.it.